Web marketing: consigli su come scrivere un contenuto in ottica SEO

Come si fa ad ottimizzare per motori di ricerca?

Poter costruire una strategia vincente di content marketing è considerato uno dei primi step da costruire per poter ottenere una brand identity.

Scrivere testi lunghi o contenenti una frequenza di parole da indicizzare alto non basta, ma devono essere svolte delle attività di ottimizzazione SEO pianificate correttamente per consentire alla pagina web di risultare più visibile nei risultati dei principali motori di ricerca.

Un buon posizionamento sui motori di ricerca può essere la carta vincente per generare traffico, ma per aumentare la visibilità di un contenuto specifico è necessario giocare d'anticipo e pensare a come renderlo accattivante in ottica SEO.

Di seguito alcuni consigli su come fare per ottimizzare contenuti sui motori di ricerca?

  • Scrivere testi in ottica SEO

    Realizzare testi in ottica SEO è sicuramente un buon modo per ottenrere un buon posizionamento rispetto a keyword in target con l'attività svolta. Per aiutarci in questa attività si possono utilizzare diversi tools in grado di determinare se un testo può essere o meno accattivante in ottica SEO, uno dei più utilizzati dalle web-agency è il SEO Writing Assistant di SEMrush o tool online come ilys.com. Questi tools danno informazioni quali:

    • grado di leggibilità del testo;
    • conteggio delle parole;
    • lunghezza e complessità dei periodi;
    • parole troppo lunghe (sostituibili con parole più brevi e semplici);
    • avverbi (per non usarne troppi);
    • inserimento di grassetti, corsivi, link, headings, citazioni, punti elenco
  • Ottimizzare i meta tag

    I meta tag sono strumenti messi a disposizione da Google per migliorare la comunicazione tra webmaster e motore di ricerca.Non sono visibili sulla pagina, a parte eccezioni come il tag title nella scheda del browser, ma permettono di influenzare il comportamento della risorsa nella serp. Sia da un punto di vista umano che dal funzionamento del motore di ricerca.Dove si inseriscono i meta tag? In una sezione specifica del codice HTML della pagina web, ovvero nei tag <head>. All’interno di questa sezione puoi aggiungere le indicazioni necessarie per ottenere il miglior risultato possibile per i tuoi scopi. Quanti meta tag puoi inserire sulle tue pagine? C’è la lista ufficiale di Google, ma oggi voglio affrontare quelli che possono fare la differenza nel tuo lavoro quotidiano.

  • Analizzare le parole chiave

    Nella scrittura di un testo occorre avere ben in mente possibili keyword da inserire, tali parole dovranno essere analizzate e determinate tenendo presenti alcuni parametri, per esempio quelle più usate dagli utenti nelle query sui motori di ricerca sempre tenendo presente che dovranno essere relative alla propria attività. In questi casi può essere molto utile affidarsi a strumenti come Google Adwords o altri strumenti web messi a disposizione dalla rete.

  • Scoprire i bisogni degli utenti

    Per chi si occupa di dover promuovere un sito, occorre che abbia ben chiaro chi dovranno essere gli utenti ai quali potrà interessare i contenuti inseriti, questo significa trovare il target dei possibili utenti e di conseguenza proporre argomenti o informazioni che possano interessare o coinvolgerli. Un contenuto di qualità che non rispecchia le richieste degli utenti non genererà traffico.

  • Analizzare eventuali concorrenti

    Una tecnica da utilizzare per ottenrere informazioni iniziarli sulle keyword, sui contenuti, ecc. è partire da eventuali competitor che hanno già effettuato tutte queste attività. Quindi partire da quelli che usciranno nei primi risultati, passando poi a quelli successivi.

 


Stampa