SOMMARIO DI QUESTO NUMERO

 
   
  • Effetto immediato dell'agopuntura sul punto CV 12 (Zhongwan) sul livello di glucosio nel sangue nei pazienti con diabete mellito di tipo 2: una sperimentazione randomizzata controllata con placebo
   
  • Effetto dell’agopuntura sul dolore e la qualità di vita in pazienti con stenosi del canale lombare: uno studio di serie di casi.

 
  • Sclerosi Multipla: un caso trattato con agopuntura

 
  • L’agopuntura come approccio integrativo per il trattamento delle vampate di calore nelle donne con tumore della mammella: studio prospettico multicentrico randomizzato controllato (AcCliMaT).
 
  • Successo del trattamento con elettroagopuntura della tendinopatia achillea: 2 casi.
 
  • Possibili effetti antidepressivi e meccanismo dell’elettroagopuntura nel comportamento e nella plasticità sinaptica ippocampale in un modello di topo con depressione.
 

Valutazione globale delle tracce dell’espressione genetica attraverso un’analisi trascrittomica in risposta all’elettroagopuntura nel punto Zusanli (ST36)

Congressi e corsi

 


 
   

Direttore Responsabile

Carlo Maria Giovanardi

Responsabile della Redazione
Tiziana Pedrali

Hanno collaborato a questo numero:
Maria Letizia Barbanera
Gemma D’Angelo
Francesco Marenco
Laura Moraglio
Alessandro Milia
Angela Ramacieri
Riccardo Rustichelli

 
   
   
   
 
RICERCA

Valutazione globale delle tracce dell’espressione genetica attraverso un’analisi trascrittomica in risposta all’elettroagopuntura nel punto Zusanli (ST36).

Background
L’elettroagopuntura (EA) è stata utilizzata per anni nel trattamento e nella prevenzione delle malattie. Tuttavia, gli eventi molecolari che avvengono nel sito di applicazione dell’agopuntura e negli organi interni dopo stimolo con EA, non sono stati ancora chiariti.

Metodi
Gli autori dello studio hanno utilizzato l’analisi trascrittomica per esplorare le tracce dell’espressione genica dopo la stimolazione con EA. I topi sono stati trattati nel punto di agopuntura Zusanli (ST36) con EA per 15 minuti. Dopo tre ore i topi sono stati sacrificati, sono stati prelevati sette tessuti di diversi organi e sono state effettuate le analisi microarray.

Risultati
Gli autori hanno scoperto che l’EA determina una espressione genetica non solo nel punto di agopuntura, ma anche negli organi interni. L’EA determina gli effetti biologici coinvolgendo il citoscheletro, l’adesione cellulare e regolando i processi biologici in specifici organi, come per esempio la neurotrasmissione GABAergica nel cervello, oppure modulando i processi infiammatori del polmone.
In aggiunta, l’EA influenza l’espressione di geni correlati a diverse patologie come, ad esempio, nelle malattie neurodegenerative del cervello e nelle patologie ostruttive polmonari.

Conclusioni
Questo studio, per la prima volta, ha un approccio complessivo sul genoma e analizza l’espressione genica determinata dall’agopuntura sia nel sito di inserzione dell’ago che negli organi interni dopo la stimolazione con EA. Le connessioni tra l’espressione genica, i processi biologici e patologici potrebbero porre le basi per la spiegazione dei potenziali effetti terapeutici dell’agopuntura nei vari organi.

Wu JS, Lo HY, Li CC et al. Comprehensive evaluation of gene expression signatures in response to electroacupuncture stimulation at Zusanli (ST36) acupoint by transcriptomic analysis. BMC Complement Altern Med. 2017 Aug 15;17(1):406.

Riccardo Rustichelli

INDIETRO>>

 
linea